Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 30 Aprile 2017, ore 09.04
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
Indici Europei
Ufficio Studi Teleborsa
Consultare il Glossario per la spiegazione dei termini impiegati.
DAX
la settimana da lunedì 24 aprile
28/04/2017 - h.22,45 Settimana positiva per l’indice tedesco Dax che mostra una salita del 3,41%. Rallenta il commercio al dettaglio in Germania nel mese di marzo, dopo il forte aumento riportato il mese precedente, anche se il dato sulle vendite risulta comunque migliore delle attese. Il commercio al dettaglio ha registrato un modesto incremento dello 0,1% in termini reali ed un decremento dello 0,1% in termini nominali. Le attese erano per un calo dello 0,3% su base reale, mentre il mese precedente le vendite erano risultate in aumento dell'1,1% (rivisto da un preliminare +1,8%). Il dato è stato pubblicato dall'Ufficio Federale di Statistica tedesco (DESTATIS), secondo cui la variazione annua è risultata pari a +2,3% in termini reali contro il -2,3% precedente. Il dato è migliore delle attese che indicavano un incremento del 2%.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice DAX
12315,31 Resistenza 2
Variazione % 3,23
12267,30 Resistenza 1
8,34 Performance da inizio anno %
12438,01 Last
Score 75
12219,29 Supporto 1
acquisto Outlook
12292,69 Supporto 2
Medium Term
FTSE 100
la settimana da lunedì 24 aprile
28/04/2017 - h.22,45 Settimana rialzista per l’indice britannico che chiude l’ottava con una salita dell’1,20%. L'economia britannica è cresciuta ad un ritmo inferiore alle attese nel 1° trimestre dell'anno, anche se l'espansione dell'attività si conferma robusta e allontana ancora una volta i timori di ripercussioni della Brexit. Nel 1° trimestre del 2016 il PIL del Regno Unito ha evidenziato un incremento dello 0,3% su base trimestrale. Il dato, che si confronta con un dato a +0,7% del trimestre precedente, risulta inferiore alle attese degli analisti che indicavano un aumento dello 0,4%. Secondo i dati dell'ONS (Office for National Statistics), che ha fornito le stime preliminari, la crescita tendenziale è pari al 2,1%, superiore all'1,9% del trimestre precedente, ma leggermente sotto il 2,2% del consensus.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice FTSE 100
7228,29 Resistenza 2
Variazione % 1,26
7182,26 Resistenza 1
0,86 Performance da inizio anno %
7203,94 Last
Score 50
7136,23 Supporto 1
stop Outlook
7143,74 Supporto 2
Medium Term
CAC 40
la settimana da lunedì 24 aprile
28/04/2017 - h.22,45 L’indice della borsa di Parigi chiude l’ottava in rialzo (+3,73%). L'economia francese dovrebbe aver registrato una decelerazione nel 1° trimestre del 2017, risultando sotto le attese degli economisti. Secondo la stima preliminare diffusa dall'Istituto Statistico Nazionale Francese (INSEE), il PIL d'oltralpe ha registrato un incremento dello 0,3% dal +0,5% del 4° trimestre (rivisto ancora da un dato finale pari a +0,4%). Il dato peggiore delle attese degli analisti, che erano per una crescita dello 0,4%. A deprimere il PIL ha contribuito la stagnazione dei consumi privati (+0,1%) e la brusca frenata dell'export (-0,7%), mentre continuano a crescere gli investimenti (+0,9%).
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice CAC 40
5197,00 Resistenza 2
Variazione % 4,11
5174,51 Resistenza 1
8,33 Performance da inizio anno %
5267,33 Last
Score 65
5152,02 Supporto 1
esaurimento Outlook
5197,45 Supporto 2
Medium Term
IBEX 35
la settimana da lunedì 24 aprile
28/04/2017 - h.22,45 L’indice Ibex 35 ha chiuso la settimana con una performance positiva (+3,31%). Atteso in leggera accelerazione il PIL spagnolo del 1° trimestre del 2017, che evidenzia una crescita superiore al trimestre precedente ed al consensus. Lo si apprende da una stima flash dell'Istituto Nazionale della Spagna (INE), che segnala un aumento del PIL dello 0,8% su trimestre, contro lo 0,7% precedente ed atteso. Su base annuale invece, il dato dovrebbe evidenziare un aumento del 3%, in linea con il precedente e superiore alle attese di +2,9%.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice IBEX 35
10730,45 Resistenza 2
Variazione % 3,26
10607,75 Resistenza 1
14,58 Performance da inizio anno %
10715,80 Last
Score 90
10485,05 Supporto 1
acquisto Outlook
10492,58 Supporto 2
Medium Term
DJ-EStoxx50
la settimana da lunedì 24 aprile
28/04/2017 - h.22,45 Settimana rialzista per l’indice Eurostoxx che chiude l’ottava con una salita del 3,48%. L'inflazione dovrebbe aver accelerato nuovamente ad aprile, ma non tanto da portarsi nuovamente sui livelli di guardia, poiché resta sotto il target fissato dalla BCE. Proprio il giorno prima il Presidente Draghi aveva fatto un accenno alle pressioni inflazionistiche, indicando che non sono un problema e che in seguito la crescita dei prezzi si è indebolita. Secondo l'Ufficio statistico europeo (EUROSTAT), che ha pubblicato la stima flash per il mese di aprile, l'inflazione è attesa all'1,9% su base tendenziale, dall'1,5% del mese precedente. Il dato è superiore alle attese che indicavano un aumento dell'1,8%. L'inflazione core - che esclude energia, cibo e tabacchi - è vista allungare all'1,2% dallo 0,7% precedente e contro l'1% del consensus, mentre quella che esclude solo l'energia è attesa all'1,3%. Tra le principali componenti dell'inflazione dell'Euro Area, i prezzi dei cibi, alcol e tabacchi dovrebbero aver riportato un incremento meno forte dell'1,5%, quelli dei servizi una crescita più forte dell'1,8%, mentre l'energia dovrebbe aver segnato ancora un forte aumento del 7,5%.
Grafico settimanale
Gli indicatori dell'indice DJ-EStoxx50
3526,66 Resistenza 2
Variazione % 8,18
3508,84 Resistenza 1
8,18 Performance da inizio anno %
3559,59 Last
Score 65
3491,02 Supporto 1
esaurimento Outlook
3513,51 Supporto 2
Medium Term
Avviso
Le Informazioni, in quanto frutto di stime e giudizi espressi al momento in cui vengono analizzate, possono essere soggette a cambiamenti e modifiche senza preavviso.
Qualsiasi decisione d'investimento presa sulla base delle presenti Informazioni è di esclusiva responsabilità dell'utente del sito.
Tali Informazioni non sono pertanto da intendersi in nessun modo come una sollecitazione al pubblico risparmio o all'investimento.