Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 6 Dicembre 2016, ore 01.53
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street prosegue in rally grazie alle trimestrali

Finanza ·
(Teleborsa) - Wall Street si conferma in rally a metà giornata, galvanizzata dal sostegno offerto dalle banche centrali, da un dato sul PIL che era ampiamente atteso e da una serie di positivi risultati trimestrali annunciati dalle società americane.

La Bank of Japan stamattina ha annunciato un nuovo taglio dei tassi, portandoli in negativo, a sostegno dell'economia e dell'inflazione, mentre la Banca centrale cinese continua ad immettere liquidità per porre un freno alla crisi.

Intanto, il dato sul PIL del 4% trimestre, non ha deluso molto gli operatori, che già attendevano una frenata considerevole dell'economia americana. Il PMI di Chicago è risultato sopra le attese, mentre ha deluso la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan, che è stata rivista al ribasso.

A New York, scambia in deciso rialzo il Dow Jones (+1,74%), che raggiunge i 16.350 punti; sulla stessa linea l'indice S&P-500, che avanza dell'1,6% a 1.925 punti. Positivo il Nasdaq 100 (+1,4%). Apprezzabile rialzo nell'S&P 500 per i comparti Information Technology (+2,77%), Industriali (+2,00%) e Utilities (+1,95%).

Tra le migliori Blue Chip del Dow Jones si conferma Microsoft che guadagna il 5,43%, sull'onda dei solidi risultati trimestrali.

I conti spingono anche Visa (+5,12%) e la concorrente Mastercard (+5,36%), sebbene abbiano sentito l'effetto del super dollaro sui sistemi di pagamento.

In denaro United Health (+2,57%) e Procter & Gamble (+2,46%).

Fra i più forti ribassi si segnala Chevron, che cede lo 0,85%.

In luce Sony, che vanta un rialzo sino al 20%, dopo risultati boom grazie alla PlayStation.

Corre Xerox (+6,83%) che ha annunciato la separazione in due società.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.