Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 29 Maggio 2016, ore 19.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Anche l’Ungheria è pronta a tagliare i tassi di interesse

Economia ·
(Teleborsa) - La banca centrale dell’Ungheria è pronta a tagliare i tassi sui prestiti e quelli overnight per cercare di stimolare l’inflazione. Lo ha detto il vice presidente dell'istituto magiaro, Marton Nagy, aggiungendo che il taglio potrebbe arrivare presto, nel corso dell'anno. Attualmente, il tasso di deposito overnight è allo 0,1% mentre il tasso di prestito overnight è al 2,1%.

"Le aspettative di inflazione non sono mai state così basse" in Ungheria, e la performance del fiorino ungherese sui mercati valutari sta rendendo "difficile per la banca centrale raggiungere il suo obiettivo di inflazione al 3%", ha spiegato il numero due della National Bank of Hungary.

Secondo gli ultimi aggiornamenti diffusi dall'ufficio di statistica, i prezzi al consumo ungheresi sono cresciuti dello 0,3%, nel mese di febbraio, interrompendo una serie consecutiva di ribassi, in parte innescati dal calo dei prezzi del petrolio.

I commenti di Nagy confermano un importante cambiamento nella politica monetaria della Banca centrale ungherese, in un momento in cui le banche centrali in Europa, compresa la BCE, stanno lottando per cercare di riaccendere l'inflazione. La banca centrale dell'Ungheria, terrà la sua riunione sui tassi il prossimo 22 marzo.

Solo qualche settimana fa, la Banca del Giappone ha inaspettatamente adottato per la prima volta tassi d'interesse negativi e fra poche ore il consiglio di politica monetaria della Banca centrale europea dovrebbe spingere il tasso dei depositi ulteriormente sotto zero. Una mossa a sorpresa è stata annunciata sempre oggi, dalla banca centrale neozelendase, che ha tagliato i tassi d'interesse al minimo storico di 2,25%, innescando una netta correzione al ribasso della valuta locale.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.