Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 20 Febbraio 2017, ore 21.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Petrolio, prezzi in risalita. Attesi nuovi tagli dall'OPEC

L'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio potrebbe estendere l'accordo per ridurre le forniture di greggio o anche realizzare tagli maggiori

Economia ·
(Teleborsa) - I prezzi del petrolio continuano a registrare moderati guadagni sulle aspettative di ulteriori tagli alla produzione da parte dell'OPEC.

Stamattina, il future sul Light Crude, greggio americano, segna un incremento dello 0,09% a 53,41 dollari, mentre il Brent segna all'IPE di Londra un progresso dello 0,14% a 56,08 dollari al barile.

Il bollettino mensile dell'OPEC, pubblicato nei giorni scorsi, ha segnalato a gennaio una riduzione della produzione di 890 mila barili al giorno, attestando la quota complessiva a 32,14 milioni di barili al giorno (MBG). Un taglio in linea con la strategia delineata all'ultimo meeting di fine novembre, che trova il consenso di alcuni membri non OPEC, ma non degli Stati Uniti.

Il cartello dei principali Paesi produttori, potrebbe estendere l'accordo, raggiunto lo scorso anno, per ridurre l'output con i paesi non OPEC o, anche, realizzare tagli maggiori, rispetto a luglio, se persiste un eccesso di offerta.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.