Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 29 Maggio 2017, ore 21.05
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari in fondo ai listini europei

Finanza ·
(Teleborsa) - Si chiude in frazionale rialzo l'ultima seduta della settimana delle Borse europee. Fa peggio Piazza Affari che chiude sotto la parità.

Gli investitori per tutta la giornata hanno confermato una certa cautela, mentre i riflettori sono puntati sul G20 finanziario.

Sul valutario, l'Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,30%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 48,75 dollari per barile.

Tra i listini europei in moderato aumento Francoforte che archivia la giornata con un +0,10%. Guadagno moderato anche per Londra che avanza dello 0,12%. Fa meglio Parigi che segna un incremento marginale dello 0,32%. Piazza Affari chiude sotto la parità con il FTSE MIB che archivia la giornata con un -0,18%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, svetta Brembo che mostra un rialzo dell'1,88%. A seguire Campari che avanza dell'1,86%. Fanno Bene anche Luxottica e Azimut che chiudono rispettivamente con un +1,79% e +1,78%.

Sostenuta Telecom Italia che mostra un discreto guadagno dell'1,69%, grazie ad un giudizio di Barclays.

Chiude su di giri UBI Banca con un vantaggio dello 0,95%, in un panorama bancario che non brilla.

La peggiore performance è quella di Leonardo che cede il 2,37%, fra una serie di giudizi degli analisti e le voci di cambio al vertice.

Lettera su CNH Industrial, che registra un importante calo dell'1,89%, dopo la complessa dismissione della quota di FCA Chrysler (-0,93%).

In rosso Enel che mostra un calo dello 0,94%, sull'effetto selling on news di risultati sopra le attese.

Fuori dal principale listino RCS sale di oltre il 5% dopo che nel 2016 è ritornata all'utile.

Buona la performance de Il Sole 24 Ore che ha chiuso in corsa con un rialzo del 7,65%. Il titolo ha beneficiato di rumors su un possibile interesse, respinto, da parte di Vivendi o di investitori cinesi sull'aumento di capitale.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.