Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 26 Luglio 2017, ore 16.52
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee senza entusiasmo.Piazza Affari rimane al palo

Gli investitori rimangono cauti in attesa dell'appuntamento di metà settimana con la BCE

Finanza ·
(Teleborsa) - Le principali borse europee tagliano il traguardo della prima seduta settimanale senza entusiasmo.

I mercati sono rinfrancati dai dati migliori delle attese sulla crescita cinese, anche se restano fattori di incertezza, e dai segnali che la Federal Reserve agirà con passo graduale nella stretta monetaria. Fari puntati sull'appuntamento clou della settimana: la riunione della BCE, in calendario giovedì 20 Luglio da cui non ci attendono grosse sorprese. Gli investitori oggi hanno potuto avere qualche indizio circa il possibile avvio del tapering in autunno, dopo l'ultimo aggiornamento sull'inflazione nella Zona Euro.

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,147. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,48%. Sostanzialmente stabile il mercato petrolifero, che continua la sessione sui livelli della vigilia con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che scambia a 46,55 dollari per barile

Tra le principali Borse europee in calo Francoforte che cede lo 0,35%. Seduta senza slancio per Londra che riflette un moderato aumento dello 0,35%. Debole Parigi che scivola dello 0,10%.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che archivia la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB che mostra un -0,03%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Yoox (+3,02%), Ferragamo (+1,88%), Prysmian (+1,33%) e Telecom Italia (+1,24%).

Passo in avanti per Tenaris che mostra un progresso dello 0,92% grazie al recupero del greggio. In salita anche Saipem.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su A2A, che ha archiviato la seduta a -1,22%.

Nel comparto bancario, chiude sotto la parità Banca Generali, evidenziando un decremento dello 0,75%. Contrazione moderata per Banco BPM, che soffre una perdita dello 0,13%. Cali frazionali per Unicredit che ha sottoscritto accordi definitivi di cessione con Pimco e Fortress.

Fuori dal principale listino ancora una seduta brillante per Dobank che continua la corsa dopo il debutto brillante di venerdì 14 luglio.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.