Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 24 Settembre 2017, ore 05.04
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse zavorrate dagli attentati in Spagna. Piazza Affari tiene sulla parità

L'indice FTSE MIB termina in rialzo dello 0,12%, Giù le altre borse europee che chiudono con segni meno

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Chiudono la settimana in rosso le principali Borse europee e Piazza Affari, anche se il listino tricolore è riuscito a limitare i danni chiudendo sopra la parità.

A deprimere gli investitori hanno contribuito la performance negativa di Wall Street dopo gli ultimi attacchi dell'ISIS in Spagna e le incertezze relative all'agenda economica di Donald Trump, che rischia di fermare la locomotiva della ripresa globale.

L'andamento negativo di azionario ed obbligazionario ha innescato acquisti sui beni rifugio, come l'Oro che è volato sopra i 1.300 dollari per la prima volta quest'anno.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,174. Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a 160 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,02%.

Nello scenario borsistico europeo tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,31%, soffre Londra, che evidenzia una perdita più consistente dello 0,86%, giornata negativa per Parigi, che archivia la seduta con un calo dello 0,64%.

Piazza Affari termina la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,12% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, rimane intorno alla linea di parità il FTSE Italia All-Share, che chiude la giornata a 24.054 punti. Leggermente negativo il FTSE Italia Mid Cap (-0,47%), come il FTSE Italia Star (-0,7%).

Dai dati di chiusura di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 1,8 miliardi di euro, in ribasso (-5,49%), rispetto ai precedenti 1,9 miliardi.

Su 217 titoli trattati in Borsa, 128 hanno terminato la seduta con una flessione, mentre i rialzi sono stati 72. Invariate le rimanenti 17 azioni.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori Viaggi e intrattenimento (+1,87%) e Banche (+0,82%). Nella parte bassa della classifica del listino azionario italiano, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti Telecomunicazioni (-1,66%), Costruzioni (-1,38%) e Tecnologico (-1,23%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Banco BPM (+2,16%), sulle scommesse relative all'accordo di bancassurance.

Bene anche Unicredit (+1,59%) ed UBI Banca (+1,39%).

Fra i peggiori CNH Industrial, che ha terminato le contrattazioni a -1,95%, dopo la trimestrale deludente della leader del settore Deere & Co.

Preda dei venditori Telecom Italia, con un decremento dell'1,71%.

Si concentrano le vendite anche su Recordati, che soffre un calo dell'1,58%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.