Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 24 Settembre 2017, ore 17.54
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee attorno alla parità

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB che avanza a 22.199 punti

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Poco mosse le principali borse europee al giro di boa, in attesa dell'avvio della borsa americana dopo i record registrati ieri. Il Dow Jones è tornato sopra i 22.000 punti mentre l'S&P500 ha raggiunto nuovi massimi storici.

Restano le tensioni geopolitiche, dopo la decisione dell'ONU di varare nuove sanzioni alla Corea del Nord.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,196. Sostanzialmente stabile l'oro, che continua la sessione sui livelli precedenti a quota 1.326,7 dollari l'oncia. Sessione debole per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia con un calo dello 0,50%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota 161 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all'1,98%.

Tra gli indici di Eurolandia piccoli passi in avanti per Francoforte, che segna un incremento marginale dello 0,54%, piccola perdita per Londra che registra un -0,2%, giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,59%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB che avanza a 22.199 punti; sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share a 24.491 punti. Consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (+0,1%); leggermente positivo il FTSE Italia Star (+0,51%).

Si distinguono a Piazza Affari i settori Banche (+1,18%), Tecnologico (+1,05%) e Assicurativo (+0,72%). Tra i più negativi della lista di Milano, troviamo i comparti Alimentare (-0,48%), Viaggi e intrattenimento (-0,44%) e Utility (-0,41%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ben impostata Unicredit, che mostra un incremento dell'1,98% dopoi l'exploit della vigilia sull'upgrade di Mediobanca. Tonica Banco BPM che evidenzia un bel vantaggio dell'1,47%. In luce UBI Banca, con un ampio progresso dell'1,18%. Andamento positivo per STMicroelectronics, che avanza di un discreto +1,14%. I più forti ribassi, invece, si verificano su Ferragamo, che cede lo 0,88%. Tentenna Atlantia, -0,80%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Biesse (+5,75%), El.En (+3,97%), Sogefi (+3,24%) e Fincantieri (+2,30%), quest'ultima premiata oggi da una commessa per la controllata Vard. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Juventus, che prosegue le contrattazioni con un -1,73%. Spicca la prestazione negativa di Italmobiliare, che scende dell'1,54%. Piaggio scende dell'1,46%.

Sul resto del listino vola EEMS +2,29% dopo i conti. Brilla SITI - B&T +3,82% per l'accordo in Iran, su di giri Be +4,41% dopo la sigla di una partnership internazionale con Murex. DigiTouch s'infiamma +4,90%: Unieuro sceglie la DMP di Audiens. Allunga il passo WM Capital +1,85% sulla notizia dell'accordo con Keesy. In denaro Culti Milano +1,22%, tornata in utile nel semestre.
Offerta Frendy Energy -0,77% dopo la diffusione della semestrale. Giù anche Netweek -1,46%, anch'essa alle prese con i conti.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.