Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 7 Dicembre 2016, ore 21.17
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

I mercati per le small caps

1 2 3 4 5 »
Gli studi sulle piccole e medie imprese italiane mettono spesso in luce difficoltà di crescita di queste ultime a causa, fra l'altro, di una struttura finanziaria caratterizzata da un eccessivo ricorso all'indebitamento, in particolare quello a breve.
Nel nostro Paese l'incidenza dello stock di debiti bancari rispetto al patrimonio risulta piuttosto elevata, raggiungendo valori superiori al 100% (104,2%) per le imprese con fatturato inferiore ai 10 milioni di euro, mentre per Germania, Francia e Spagna tale incidenza è in media del 48%(1).

Al fine di consentire alle PMI italiane di accedere ai mercati del capitale di rischio e di aprire il capitale a nuovi azionisti che sostengano progetti di investimento a medio e lungo termine, senza perdere il controllo della stessa, sono stati quindi costituiti, in ordine di tempo(2):

  1. il Mercato Alternativo del Capitale (MAC). Un mercato non regolamentato, rivolto esclusivamente ad investitori professionali, che favorisce l'incontro tra domanda e offerta di capitale di rischio sulla base di regole semplici di accesso e funzionamento ed a costi molto contenuti;
  2. l'AIM Italia. Un mercato anch'esso non regolamentato, avente l'obiettivo di rendere possibile alle stesse imprese l'accesso ad un bacino di investitori consolidato e più sofisticato, dotato del necessario know how.

A seguito dell'acquisto da parte di Borsa Italiana della società di promozione del MAC (PROMAC) i due mercati sono stati razionalizzati al fine, tra l'altro, di realizzare un unico e più efficiente modello di mercato per le PMI.

Nei paragrafi seguenti si sintetizzano le principali caratteristiche di alcuni mercati dedicati alle PMI: AIM UK, Alternext, AIM Italia(3), evidenziando, relativamente ai mercati esteri, la rilevanza degli investitori istituzionali, in particolare i fondi destinati alle small cap, nel collocamento e nella negoziazione di titoli di tali società.
Successivamente viene, invece, analizzato il ruolo degli investitori istituzionali sul mercato azionario italiano, dove emerge invece una generale carenza di investitori istituzionali ed in particolare di quelli specializzati sul segmento small cap.
Infine, vengono riportate alcune riflessioni sui fattori che hanno finora ostacolato lo sviluppo dei mercati dedicati alle PMI nel nostro paese e alcune proposte per favorire lo sviluppo in Italia di veicoli di investimento focalizzati in small cap.

Occorre peraltro segnalare che, per favorire lo sviluppo dei fondi small cap, possono essere prese in considerazione anche modalità di coinvolgimento del settore pubblico (ad es. costituzione di un fondo che investa direttamente in imprese small cap, come nel caso della CDC in Francia) ovvero strumenti già al momento esistenti (Fondo Italiano di Investimento).
1 2 3 4 5 »
PMI e Mercati
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.