Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 11 Dicembre 2016, ore 11.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tout va bien

Cogliere l'attimo, ma senza ingolosirsi

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 4 »
Cogliere l'attimo, ma senza ingolosirsi.

Riporta Bloomberg che la settimana prossima, da Christie's a New York, verrà con ogni probabilità battuto il record di tutti i tempi per un'asta d'arte contemporanea. Passeranno di mano Calder, Rothko, Warhol, Lucian Freud e Cornell per più di mezzo miliardo di dollari. I maestri dell'ultimo mezzo secolo stanno rapidamente diventando i Bitcoin dei nuovi grandi ricchi d'America, deposito di valore e mezzo di pagamento ad alta liquidità. I venditori d'arte sono spesso gli eredi di imperi industriali, i compratori sono i gestori di hedge fund o di private equity della costa orientale. Gli altri nuovi grandi ricchi, quelli di Silicon Valley, stanno più defilati e preferiscono regalarsi giocattoli fantascientifici come imprese per l'estrazione di minerali dagli asteroidi o piattaforme oceaniche con l'ambizione di diventare repubbliche indipendenti a tassazione zero.

I gestori alternativi, oltre a comprare quadri e sculture a titolo personale, comprano sempre più spesso, per i loro clienti, condomini urbani e casette suburbane. Qui il buon affare è doppio, perché da una parte c'è la rivalutazione dei prezzi (parliamo di America, naturalmente) e dall'altra c'è un elevato rendimento degli affitti, infinitamente più attraenti dei Treasuries e più invitanti dei corporate bond.

È affascinante considerare come è cambiato il mondo. La finanza sofisticata, quella che nel senso comune alla Occupy Wall Street viene vissuta come distruttiva e parassitaria, ha spettacolarmente abbandonato in pochi anni l'ingegnerizzazione di strumenti praticamente incomprensibili (il Cdo al quadrato, ricordate?), ad alto rischio e ad alta leva ed è passata all'acquisto per contanti del grado zero dell'investimento, il mattone dato in affitto. Affittacamere, o quasi.

(Nella foto: F. Bacon. Tre Studi per un Ritratto di John Edwards. 1982. All'asta a partire da 80 milioni)
1 2 3 4 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.