Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 2 Dicembre 2016, ore 20.56
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Vortici e spirali

La Grande Rotazione è bloccata, si scatena la Piccola Rotazione

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 4 »
La Grande Rotazione è bloccata, si scatena la Piccola Rotazione.

Indulgenti con i piccoli, si è di solito severi con i grandi. Dai bambini ci si aspetta di tutto, dagli adulti si esigono comportamenti responsabili e regolati da norme codificate.

Succede anche con i titoli azionari. Alle società piccole, che occupano nicchie e sfruttano mode effimere (si pensi a certi produttori di giochini elettronici con volatili arrabbiati o caramelle colorate) si concede volentieri una certa levitas. L'alta ed emozionante volatilità delle loro quotazioni di borsa o di private equity è accettata come naturale.

Ci si aspetta invece gravitas (e anche una dose di noia) dalle società grandi e grandissime, quelle che capitalizzano, tanto per avere un riferimento, più di 100 miliardi. Se sono così grandi, del resto, è perché sono anche diversificate, presenti in tutto il mondo, gestite da manager con molti diplomi e abituati a navigare in ogni tipo di tempesta. Il surfista fa le acrobazie sulle onde, la portaerei non le nota nemmeno. A queste società grandi e mature si chiede un tranquillo dividendo, una crescita costante ma non elevata del fatturato e una quotazione di borsa che premi l'investitore paziente e non dia soddisfazioni al trader.

E invece succede che mentre va in scena, dall'inizio dell'anno, il più noioso indice azionario degli ultimi dieci anni, dietro le quinte si consumano drammi e trionfi proprio tra alcuni dei titoli a più grande capitalizzazione. E questo, si noti, senza che nulla di particolarmente rilevante sia accaduto nel frattempo alle società interessate.

(Nella foto: Lo scalone barocco di Palazzo Barberini. Roma)
1 2 3 4 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.