Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 4 Dicembre 2016, ore 02.59
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La vita artificiale dei bonds europei ("do Bunds dream of electric rates?")

La vita di un bond governativo che rende zero, sinceramente, deve essere deprimente

Francesco Caruso
Francesco Caruso
Master in Financial Technical Analysis, vincitore di SIAT Award 2011
1 2 3 »
La vita di un bond governativo che rende zero, sinceramente, deve essere deprimente. Le prospettive sono molto poche, il prezzo troppo alto: e del resto nel caso del Bund è giusto, lo sa anche lui che non se lo merita di rendere zero, che neanche lui si comprerebbe a questi prezzi. Si, è vero, caro Bund, ogni tanto c’è qualcuno che ti acquista credendo alla mitica Catastrofe dell’Euro, ma sono sempre meno. Ti guardi in giro e vedi che neanche i tuoi compagni di merende se la passano bene in quanto a rapporto tra rendimento e rischio: se non ci fosse quel santo di Draghi a passarci quel po’ di sostentamento mensile, chissà dove sarebbero i bonds europei. Però tiri avanti anche tu, anche se non rendi più nulla qualcuno ti acquista lo stesso, che bello! Chi è? Vediamo.

La BCE, sempre generosa con la sua Germania; i fondi pensione, che per mandato devono avere una tua percentuale in portafoglio; le assicurazioni, che ti mettono in carico a prezzi assurdi, vicino 160, ma poi guardano solo al cedolone (conto economico) senza curarsi dello stato patrimoniale. Insomma, sei diventato un oggetto di culto di una categoria di investitori istituzionali e privati che ti tengono in vita anche se – diciamocelo – sei mezzo morto e non capiscono bene nemmeno loro fino in fondo perché lo fanno.

La tua utilità, da reliquia del passato, è invece enorme: i tassi zero hanno permesso e permettono in fasi storiche cruciali ai governi di rifinanziarsi con innumerevoli tuoi cloni, che saranno a breve copiati anche dalle aziende per un vero e proprio Rinascimento Europeo.

Se solo gli investitori sapessero, se solo capissero: ma sono assordati dal rintronamento continuo delle campane dei media, accecati dal bisogno atavico di rendimento che nasce dall'invecchiamento di molte curve demografiche, per cui credono che tu sia sano e invece sei l’esempio perfetto di ciò che loro non vorrebbero che tu fossi, un morto vivente, uno zombie, uno short secolare: e la BCE è il becchino del tuo rendimento.

Perché, fermandosi un attimo, ma solo un attimino (termine che tanto poco era amato da Giulio Nascimbeni del Corriere) a ragionare, tutti capirebbero che sei spalle al muro, che sotto quello zero, forse raschiando con le unghie puoi scavarti una fossetta fino a -0.20%, ma oltre no, oltre c’è il cemento armato quello duro e c’è anche la logica, quella dei numeri, quella che non puoi nemmeno provare a confutare perché se no fai una figura non da Bund tedesco.
1 2 3 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.