Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 4 Dicembre 2016, ore 15.21
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Debita nostra

Teoria e pratica della remissione dei debiti

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 4 »
Jubilaeus. Giubilare, in italiano, ha il doppio significato di festeggiare e rimuovere. Curiosamente la stessa ambivalenza esisteva nell'antico Egitto. Secondo alcuni storici i primi faraoni, una volta raggiunta una certa età che li rendeva incapaci, venivano eliminati fisicamente. Durante le cerimonie funebri i sacerdoti auguravano al faraone defunto di ricevere grandi festeggiamenti nell'aldilà. A un certo punto, tuttavia, i faraoni si rafforzano e riescono a portare nell'aldiquà i festeggiamenti. Al compimento del trentesimo anno di regno si svolgono così le grandi feste del Sed, la prima forma di giubileo.

L'uso del giubileo viene ripreso a Babilonia e assume, oltre al valore religioso, un carattere economico. A un certo punto del suo regno il re dichiara la remissione dei debiti, il ritorno delle terre agli antichi proprietari espropriati dai creditori e la liberazione degli schiavi resi tali per debiti.

Il doppio carattere religioso ed economico del giubileo ritorna evidente nel Levitico, che prescrive un anno sacro di rigenerazione, rinascita e remissione dei debiti ogni sette anni sabbatici, ossia ogni 49 anni. Nel momento in cui il suono delle trombe annuncia in tutto il regno il giubileo gli schiavi tornano liberi e le terre espropriate vengono restituite agli antichi proprietari. Lo stesso concetto di cancellazione della pena per i peccati e di nuovo inizio è alla base del giubileo cristiano istituito da Bonifacio VIII nel 1300.

Nel dettagliare gli aspetti economici il Levitico prescrive che il prezzo della terra espropriata ai debitori scenda man mano ci si avvicina al giubileo. Vengono così introdotti, 3200 anni fa, il concetto di wasting asset e quello di proprietà a termine, molto simile al leasehold della common law.

(Nella foto: Lutero a Roma davanti a un banco di vendita delle indulgenze durante il giubileo del 1500. Dal film Luther - 2003)
1 2 3 4 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.