Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 3 Dicembre 2016, ore 20.43
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

EUR/USD e Politica Monetaria: storia di un amore perverso

Nel corso degli ultimi anni la mano invisibile delle Banche Centrali ha orientato ed influenzato i mercati finanziari

Francesco Caruso
Francesco Caruso
Master in Financial Technical Analysis, vincitore di SIAT Award 2011
Nel corso degli ultimi anni la mano invisibile delle Banche Centrali ha orientato ed influenzato i mercati finanziari nel disperato tentativo di fronteggiare situazioni di crisi e panico generale.

Attraverso questo esperimento vogliamo cercare di capire come le famose azioni non convenzionali adoperate dalla FED e dalla BCE abbiano, dal periodo post-crisi 2008 sino ad oggi, influenzato il cambio EUR/USD.

Il grafico seguente mostra il rapporto tra il bilancio della BCE ed il bilancio della FED (linea rossa), ed il cambio EUR/USD (linea blu).

Nei riquadri gialli sono segnalati alcuni dei principali strumenti di politica monetaria impiegati dalle Banche Centrali oggetto del nostro studio.

E’ possibile notare una correlazione negativa tra il rapporto del bilancio BCE/FED ed il cambio EUR/USD: al crescere del primo diminuisce il secondo, e viceversa.

Rapporto tra il bilancio della BCE ed il bilancio della FED, e il cambio EUR/USD

Quando la BCE incrementa il proprio bilancio immettendo maggiore liquidità rispetto alla FED, l’Euro si deprezza nei confronti del Dollaro (Es. metà 2011 -> metà 2012), quando al contrario la FED immette maggiore liquidità rispetto alla BCE, l’Euro tende a rafforzarsi nei confronti del biglietto verde (Es. metà 2012 -> fine 2014).

EUR/USD – Serie storica mensile interpolata con ECU e USD/DMK per i dati precedenti al 1999

Il 22 Gennaio 2015, il governatore Mario Draghi ha annunciato che la BCE acquisterà titoli a partire da Marzo 2015 fino a Settembre 2016 al ritmo di 60 Miliardi di Euro al mese. Tramite questa indicazione operativa possiamo dedurre che il rapporto tra il bilancio della BCE e della FED continuerà ancora ad aumentare.

La linea rossa tratteggiata descrive l’ipotetico rialzo del rapporto del bilancio BCE/FED dovuto al QE europeo

Considerata la correlazione inversa dimostratasi valida fino ad ora, l’aumento del rapporto del bilancio BCE/FED causerà dunque un ulteriore indebolimento dell’Euro o future variazioni della strategia monetaria cambieranno le carte in tavola?

Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.