Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 1 Ottobre 2016, ore 17.44
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Quattro scuole

Cambiare il mondo? Certo, ma come?

Alessandro Fugnoli
Alessandro Fugnoli
Strategist ed esperto in economia, fa parte dal 2010 del team Kairos Partners SGR come responsabile de "Il Rosso e il Nero"
1 2 3 »
Vacanze brevi, quest'anno, per i mercati. Gli stress test europei e le misure fiscali e monetarie giapponesi ci terranno occupati nei prossimi giorni e alla fine della settimana prossima sapremo se, sull'occupazione americana, è stato anomalo il dato debole di giugno o quello forte di luglio. Gli stress test sono stati depotenziati man mano si è capita la loro capacità destabilizzante e probabilmente daranno esiti addolciti rispetto a quello che si era andato profilando, ma saranno comunque importanti per capire la strategia dei regolatori e i destini delle singole banche e dei loro titoli.

Quanto alle misure giapponesi, vedremo in scena un nuovo importante episodio della sperimentazione di una linea d'azione congiunta fiscale-monetaria contro la stagnazione. In America questa linea congiunta è stata seguita solo nei primi tre anni successivi alla crisi, dopodiché si è tornati a un'azione esclusivamente monetaria. In Europa la linea congiunta è stata seguita solo un anno e poi, come è ben noto, ci si è buttati sull'austerità fiscale, lasciando la Bce da sola nel sostenere l'economia dell'Eurozona.

La Scuola di Atene. Platone e AristoteleA fine agosto, come di consueto, policy maker ed economisti di tutto il mondo si riuniranno sotto le montagne di Jackson Hole per discutere di strategia. È qui che fu lanciata e ufficializzata la politica del Quantitative easing negli anni scorsi ed è qui che quest'anno potremmo vedere discusso qualcosa di nuovo in un range che va dalla radicalizzazione delle misure monetarie fino al ripristino dell'azione congiunta monetaria e fiscale, che in alcune versioni tenderà ad avvicinarsi all'helicopter money.

Ci sono molte attese, quest'anno, su Jackson Hole, ma è possibile che alla fine vadano deluse. Ci sarà infatti un convitato di pietra, il nuovo presidente americano, di cui ancora non sarà noto il nome. Sarà poi assente il nuovo Congresso americano, cui spetterà in prima e ultima istanza il compito di decidere la politica fiscale. Ci saranno in cambio la confusione e l'incertezza che in questi anni di ripresa debole sono venuti crescendo non solo sulle misure da prendere, ma sull'analisi stessa della situazione del mondo.

(Nell'immagine: Raffaello. La Scuola di Atene. Stanze Vaticane. 1507)
1 2 3 »
Altri Top Mind
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.