Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Domenica 11 Dicembre 2016, ore 11.09
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Carte 2014, un successo per ABI e Consorzio BANCOMAT

Il 18 e 19 novembre, si è svolta a Roma, presso il Salone delle Fontane, la XV edizione della Conference&Expo Carte 2014.
La convention, è stata organizzata da l’Associazione Bancaria Italiana, in collaborazione con il Consorzio BANCOMAT. Dedicata alle carte di pagamento, ai pagamenti mobile, all'e-commerce e agli altri sistemi e servizi di pagamento elettronici, anche quelli più innovativi, ha visto tra i suoi protagonisti diversi esponenti del mondo bancario nazionale.

I lavori sono stati aperti la mattina del 18 con gli interventi di Camillo Venesio, presidente Comitato Pagamenti ABI e Amministratore Delegato per Banca del Piemonte. Parlando in generale del mercato dei pagamenti elettronici (online e carte di pagamento), Venesio ha sottolineato che il mercato mondiale vanta tassi di crescita a due cifre, mentre il mercato tricolore, pur in espansione, mostra tassi inferiori alla media europea.

L'idea di portare in Italia i pagamenti virtuali con smartphone – ha affermato - è nata considerando alcuni sondaggi, che confermano una predilezione degli italiani per le tecnologie del mobile e per gli smartphone (il 70% degli italiani ne ha uno). L'Italia dunque presenta una grande sfida per la rivoluzione dei pagamenti, anche se il quadro è a luci ed ombre, giacché l’uso del contante è ancora pari all'80% del totale, a causa delle incertezze per il profilo della sicurezza e della carenza del quadro normativo.

Rita Wezenbeek, responsabile del dipartimento sistemi di pagamento della direzione concorrenza per l’ Unione Europea, ha offerto invece un contributo interessante sulla panoramica internazionale. La Wezenbeek, dopo aver passato in rassegna i casi di contrasto insorti fra le “big” delle carte di credito quali VISA e MasterCard, ha sottolineato l’importanza di una armonizzazione del sistema dei pagamenti elettronici in Europa.

Poi, la Wezenbeek ha illustrato come all'interno della Ue vi siano dei gap sotto il profilo delle tariffe e delle commissioni praticate dalle banche per il servizio carte di credito. Questo problema - ha spiegano la portavoce della Commissione europea – ha fatto sentire l’esigenza di dare impulso ad una maggiore concorrenza, anche fissando tetti alle commissioni che, per le carte, si aggirino attorno allo 0,2-0,3%.

Nella mattinata, sono intervenuti anche Emerico Zautzik capo del dipartimento mercati e sistemi di pagamento per Banca d’Italia e Sergio Boccadutri, deputato della camera.
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.