Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 8 Dicembre 2016, ore 01.13
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Il canone Rai nella Bolletta dell'energia elettrica

Convegno organizzato dall'agenzia stampa per l'Energia H2Oil

Si è svolto a Roma lo scorso 19 maggio, il convegno organizzato dall’agenzia H2OIL :"Il Canone Rai nella bolletta elettrica". Hanno partecipato, tra gli altri Guido Bortoni, Presidente dell’Autorità per l’energia elettrica, Michele Corradino, Consigliere di Stato, Alessio Borriello Direttore Relazioni Esterne Acquirente Unico e Paolo Savini, Direttore centrale gestione tributi. Moderatore è stato Arturo Diaconale, Consigliere d'amministrazione RAI, mentre ha fatto gli onori di casa Carlo de Masi di Flaei Cisl.

Tra gli aspetti degni di nota, secondo il Presidente Bortoni, vi sono l’assetto relativo all’esazione e la remunerazione delle imprese elettriche. L’esazione del canone in bolletta sarà rispettoso del servizio elettrico sottostante in quanto si tratterà di un’esazione tributaria sulla bolletta elettrica.

Semplificazione della regolamentazione, definizione di apparecchio televisivo e garanzia della privacy gli altri punti su cui si sono soffermati i relatori. Il Consigliere di Stato Michele Corradino nel suo intervento ha sostenuto che "Il Consiglio di Stato ha chiesto innanzitutto che la regolamentazione sia scritta in modo semplice, per essere compresa dai cittadini ed in ultimo deve garantire la privacy degli utenti".

Secondo il Direttore di Acquirente Unico, Alessio Borriello, l’introduzione del canone Rai in bolletta elettrica porterà sicuramente degli effetti positivi, eliminando alcune zone grigie. Inoltre il canone non può essere penalizzante per le aziende elettriche che non devono essere gravate da altri oneri.

A detta del Direttore Centrale della Gestione Tributi, Paolo Savini, l’introduzione del canone Rai in bolletta, obbligatorio per tutti coloro che non avranno chiesto l’esenzione, porterà circa 500 milioni di euro di nuovo gettito e grazie a questo si potrà abbassare ulteriormente la quota del canone.
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.