Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 20 Febbraio 2017, ore 07.30
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Notizie dal Forex 15 dicembre 2016

Approfondimento settimanale sul mercato delle valute a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Euro in calo nei confronti del dollaro che perde lo 0,88% a quota 1,043. La moneta unica si è deprezzata subito dopo l'annuncio in settimana della BCE della proroga a tutto il 2017 del quantitative easing. Un calo che si è ampliato anche in scia all'orientamento restrittivo della Fed che spinge al rialzo il dollaro e specularmente al ribasso le altre valute.

Il dollaro anche questa settimana ha guadagnato terreno nei confronti dello yen spinto dalla decisione della Fed di alzare i tassi di interesse, mossa peraltro scontata dal mercato. Dalla banca centrale americana è emerso un orientamento restrittivo riguardo al futuro che spinge in avanti il biglietto verde a scapito delle altre valute di riferimento. Il dollaro scambia a 117,77 yen.

La sterlina questa settimana ha perso ancora terreno nei confronti del biglietto verde quest'ultimo sostenuto dall'orientamento restrittivo della Federal Reserve che ha alzato i tassi di interesse statunitensi. Il cambio si attesta a 1,2484 dollari. La valuta britannica si è mossa con cautela in attesa della riunione della Bank of England che ha lasciato invariati tassi e piano acquisto titoli.

Euro in calo nei confronti dello yen a quota 122,93. La valuta europea ha risentito della decisione della BCE di ampliare il piano di acquisto titoli a tutto il 2017. Una scelta che implica il mantenimento di una linea monetaria ed espansiva che tende a moderare la valuta unica. Sul fronte yen, le incertezze politiche emerse quest'anno potrebbero accrescere l'avversione al rischio e favorire la valuta nipponica.

Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.