Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 24 Giugno 2017, ore 22.57
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Notizie dal Forex 29 dicembre 2016

Approfondimento settimanale sul mercato delle valute a cura dell'Ufficio Studi di Teleborsa

Euro in timido rialzo nei confronti del biglietto verde in un mercato valutario caratterizzato da movimenti limitati a causa dell’assenza di molti operatori per le festività natalizie e di fine anno. Il cross si attesta a quota 1,045. Al di là di qualche presa di profitto il dollaro mantiene posizioni di sostanziale forza grazie all'orientamento restrittivo della Federal Reserve. La prima resistenza di volume è posta a 1,048 dollari.

Dollaro in calo nei confronti della valuta giapponese scende dalla soglia dei 117 yen mantenuta fino ai giorni scorsi. La moneta nipponica è risultata scarsamente reattiva al dato relativo all'inflazione giapponese, diffuso in settimana, che ha registrato il nono mese consecutivo di fila dei prezzi al consumo. Il biglietto verde scambia 116,75 yen sostenuto dalla posizione restrittiva assunta ormai dalla Federal Reserve.

Sterlina ancora debole nei confronti del dollaro con quest’ultimo che conserva posizioni di sostanziale forza, grazie alla politica monetaria restrittiva intrapresa dalla Fed. Secondo gli addetti ai lavori, il biglietto verde vedrà una nuova fase di apprezzamento, il prossimo anno. Sulla sterlina pesano, invece, le preoccupazioni sulle trattative relative alla Brexit nel 2017. Il cambio si attesta a 1,2243 dollari.

Euro stabile nei confronti dello Yen a quota 122,01. Le difficoltà del settore bancario italiano e le prossimi elezioni in Olanda e Francia dovrebbero tenere gli investitori in allerta durante le prime settimane dell’anno che sta per avviarsi. La prima resistenza di volume è posta a 122,27. Un segnale ribassista potrebbe fornire un primo target teorico in area 121,64.
Altri Video
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.