Sabato 5 Dicembre 2020, ore 04.03
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tempeste americane: Recessioni ed Elezioni

Dalla bolla di Internet nel 2001 ai mutui sub-prime nel 2008, fino alla epidemia di Covid-19 di quest'anno

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
1 2 3 »

Lo sanno tutti: le crisi economiche e finanziarie si ripetono ciclicamente, è la malattia endemica del capitalismo a provocarle.

Chi si accontenta di questa spiegazione ha ben ragione, ma forse potrebbe incuriosirsi per qualche circostanza politica americana che le accompagna con impressionante regolarità.



Se una crisi non basta a correlare il cambio politico alla Presidenza degli Usa, e se due crisi possono essere considerate come coincidenze casuali, quando si arriva alla terza che deflagra sempre nell'imminenza ovvero a poche settimane da una svolta clamorosa nella politica americana, vale la pena soffermarsi a ragionare.

E' la quarta crisi mancante, infatti, a suscitare la domanda più inquietante: viene da chiedersi perché mai in America non ci fu nessuna recessione economica o l'esplosione di alcuna bolla finanziaria quattro anni fa, quando Donald Trump si trovò a sfidare, da novizio della politica e poco amato nello stesso GOP, la erede designata nel campo democratico, la Hillary Clinton data vincente da tutti i sondaggi, già First Lady, Vice Presidente e Segretario di Stato con Barack Obama.

Il passaggio di mano, tutto nel campo democratico, sarebbe avvenuto senza scossoni: fu l'improvvisa ed inattesa apparsa di Donald Trump a scombinare le carte: vinse contro ogni pronostico, con lo slogan: "Make America Great Again".
1 2 3 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.