Facebook Pixel
Giovedì 28 Ottobre 2021, ore 22.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

A chi servono le Elezioni Digitali?

Chi ha le chiavi del sistema informatico ha in mano quelle della democrazia

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
1 2 3 4 »

Ci sono nuovi rischi per la segretezza e la libertà del voto e per la integrità dei risultati elettorali.

Non hanno intimidito nessuno, né in Europa né in Italia, le polemiche politiche violentissime e le conseguenti controversie giudiziarie che in America sono state determinate dall'uso del sistema di voto postale e del conteggio elettronico delle schede.

Il voto postale negli Usa, in un sistema costituzionale che non prevede la segretezza del voto, è stato incentivato dai singoli Stati al fine di agevolare la espressione della volontà popolare ed evitare assembramenti ai seggi durante la epidemia di Covid-19. Ci sono stati molti dubbi, e non solo dubbi ma prove, sulla effettiva corrispondenza dei voti espressi con la identità degli elettori dichiarata per esprimerli.


Ancor più grave è stata la contestazione relativa ai sistemi di conteggio del voti mediante l'utilizzo di apparecchi che provvedono in modo digitale alla "lettura" delle schede cartacee, e delle piattaforme informatiche che provvedono automaticamente alla attribuzione del voto ai singoli candidati. Ci sono stati dubbi, e non solo dubbi ma prove, sulla affidabilità dell'hardware e del software, ivi compresa la possibilità di un controllo e di una manipolazione da remoto dei risultati.

Insomma, le recenti elezioni presidenziali americane hanno dimostrato che sia il voto postale che lo scrutinio delle schede attraverso l'uso di apparati elettronici e di piattaforme digitali comporta rischi enormi per la integrità del sistema su cui si fonda la democrazia.
1 2 3 4 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.