Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 20 Ottobre 2017, ore 01.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Crescita stabile in Italia e nell'Eurozona. Lo prevede l'OCSE

L'ente di Parigi: "Possibile calo nel Regno Unito"

Economia ·
(Teleborsa) - Gli indicatori anticipatori OCSE segnalano una fase di crescita stabile nei vari paesi membri dell'organizzazione. La conferma del trend, arriva dal leading indicator di giugno.

In particolare, l'indicatore dell'Eurozona è rimasto invariato a 100,4 punti, suggerendo un trend di crescita stabile mentre quello della Francia sale a 100,7 (da 100,6) così come quello della Germania che si attesta a 100,9 da 100,7. In Italia, invece, il superindice continua a mostrare un andamento stabile rispetto ai due principali partner europei: invariato a 100,1 punti.

L'indicatore economico anticipatore ha segnalato una stabilità anche per il Giappone (100,2 punti) per gli Stati Uniti (99,7) e la Gran Bretagna (99,6).

Il leading indicator dei Paesi OCSE mantiene il valore a 100 punti per il quinto mese consecutivo.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.