Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 24 Ottobre 2017, ore 11.41
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La Francia taglia le stime sul deficit/PIL. Le Maire: "Ripresa solida"

Economia ·
(Teleborsa) - Il governo francese è più ottimista sulla possibilità di ridurre il disavanzo fiscale: 2,9% quest'anno, 2,6% nel 2018. Sono queste le ultime previsioni sul deficit annunciate dal ministro delle Finanze, Bruno Le Maire in un'intervista all'emittente tv France 2.

Si tratta di stime riviste al ribasso rispetto al disavanzo +3% (nel 2017) e +2,7% (nel 2018) previsto in precedenza dal Parlamento francese. Le Maire ha detto che la ripresa "si è rivelata sufficientemente solida da consentire al governo di tagliare la spesa" senza penalizzare la crescita: il governo intende tagliare di 16 miliardi di euro la spesa pubblica, nel 2018.

Un deficit inferiore al 3% del PIL, per due anni consecutivi, consentirebbe alla Francia di uscire dalla procedura europea per i disavanzi eccessivi.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.