Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 18 Ottobre 2017, ore 20.34
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Maria riclassificata a categoria 5 si dirige verso Isole Vergini e Porto Rico

Il centro per il monitoraggio degli uragano stima venti a 260 chilometri l'ora. E' stato d'emergenza nelle zone del suo tragitto

Clima ·
(Teleborsa) - Torna l'incubo per l'arrivo dell'uragano Maria ai Caraibi, visto che la tempesta ha riacquistato forza, venendo riclassificata di categoria 5, il livello massimo della scala Saffir-Simpson, dopo esser stata ridotta temporaneamente a categoria 4.

E' l'ultima stima del NHC, il centro nazionale uragani statunitense, che parla di venti che viaggiano ad una velocità di 260 chilometri l'ora.

Dopo aver attraversato la repubblica dominicana e la Martinica, dove ha lasciato una "devastazione diffusa", stando a quanto dichiarato dal Premier, ora Maria si dirige verso le Isole Vergini e Porto Rico, dove potrebbe causare altri disastri.

Il Presidente americano Donald Trump ha già firmato il decreto per lo stato d'emergenza.

Maria segue a breve distanza i due uragani Harvey e Irma, che hanno già prodotto gravissimi danni in USA.







Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.