Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 13 Dicembre 2017, ore 04.41
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Grecia, banche meno in affanno di liquidità

La Banca Centrale Europea ha abbassato ancora il tetto ELA istituito a inizio 2015 per aiutare gli Istituti di credito ellenici

Economia ·
(Teleborsa) - Ancora buone notizie dal fronte finanziario della Grecia.

Il Consiglio Direttivo della Banca Centrale europea, su richiesta della Banca Centrale ellenica, ha abbassato di 1 miliardo di euro il programma di liquidità di emergenza (emergency liquidity assistance, o ELA) istituito dall'Eurotower a inizio 2015 per evitare che le banche greche restassero a secco di denaro.

Questa decisione, fa sapere la Bank of Greece, "riflette il miglioramento della situazione di liquidità delle banche elleniche, tenendo conto dei flussi dei depositi privati".

Il tetto dell'ELA, ora a 32,6 miliardi di euro, sarà valido fino al prossimo 26 ottobre.

Non è la prima volta che la BCE riduce il plafond ELA da inizio anno.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.