Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 23 Ottobre 2017, ore 15.37
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Alitalia chiede proroga cassa integrazione straordinaria al 30 aprile 2018

Prolungamento necessario per contenimento costi

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Alitalia ha chiesto una proroga del trattamento di cassa integrazione straordinaria (CIGS) per ulteriori sei mesi, dal 1° novembre 2017 al 30 aprile 2018. La domanda è avvenuta tramite una lettera inviata alle organizzazioni sindacali, alle associazioni professionali, al Ministero dello Sviluppo Economico, al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Il prolungamento - spiega l'ex compagnia di bandiera - si è reso necessario per proseguire sulla strada del contenimento dei costi, teso a rendere l'azienda quanto più possibile economicamente sostenibile, salvaguardando al contempo la piena operatività di Alitalia.

La richiesta tiene, inoltre, conto della revisione e ottimizzazione del network della Compagnia e, in modo particolare, della diminuzione del traffico aereo che tradizionalmente caratterizza la stagione invernale. La procedura, così come avvenuto alla fine di maggio, continuerà a coinvolgere tutto il personale Alitalia, di terra e di volo, con un'applicazione proporzionale alle necessità operative e gestionali dell'azienda.

La nuova fase della CIGS avrà un impatto superiore rispetto ai sei mesi precedenti proprio a causa del ridotto traffico della stagione invernale: per il personale di terra sarà applicata per un numero di giornate lavorative equivalenti a 1.230 risorse; mentre per il personale di volo sarà applicata per un numero di giornate equivalenti a 190 piloti e 380 assistenti di volo.

La cassa integrazione sarà, come nei sei mesi precedenti, con modalità a zero ore o a rotazione.

Nel frattempo, per dare più tempo alle parti interessate per l'esame della documentazione, i commissari di Alitalia hanno prorogato al 16 ottobre il termine per le presentazione di offerte vincolanti. Resta invariato il termine del 5 novembre per il completamento delle successive fasi procedurali.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.