Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 22 Novembre 2017, ore 10.22
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La Corte Costituzionale tedesca respinge la richiesta di stop al QE

Per i giudici di Karlsruhe l'acquisto di titoli di Stato è legale, almeno fino alla sentenza della Corte di Giustizia UE

Economia ·
(Teleborsa) - La Corte Costituzionale tedesca difende il programma di quantitative easing varato dalla Banca Centrale Europea per risollevare l'anemica economia dell'Eurozona e, in particolare, riportare il tasso di inflazione vicino al target del 2%.

In una sentenza pubblicata questa mattina l'organo di garanzia della Germania ha respinto la richiesta di alcuni politici tedeschi ed altri euroscettici di vietare temporaneamente alla Bundesbank l'acquisto di obbligazioni statali.

I giudici di Karlsruhe hanno inoltre ricordato di aver sottoposto la questione alla Corte di Giustizia europea nel mese di luglio. Sarà dunque quest'ultima a stabilire se la BCE sta agendo al di fuori del proprio mandato e, qualora fosse nei termini legali, in quale misura può acquistare titoli di Stato.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.