Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 18 Novembre 2017, ore 22.19
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari splendente nel resto di un'Europa incolore

In luce sul listino milanese i comparti Banche, Chimico e Vendite al dettaglio

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Giornata sfavillante per Piazza Affari, che viene presa d'assalto dagli acquisti, molto più dei principali listini europei rimasti sui valori della vigilia. Dopo il sell-off della vigilia, alimentato dall'escalation di tensioni tra Catalogna e Spagna, gli investitori tornano a comprare, seppur con estrema cautela, soprattutto sui titoli bancari.

Lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,46%. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,47%. Seduta in lieve rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che avanza a 51,45 dollari per barile.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 159 punti base, con un calo di 4 punti base,mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,04%.

Tra gli indici di Eurolandia contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,41%. Nulla di fatto per Londra, che passa di mano sulla parità. Incolore Parigi. Piazza Affari termina la sessione in rialzo, con il FTSE MIB che avanza a 22.347 punti.

Dai dati di chiusura di Borsa Italiana, risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,11 miliardi di euro, in calo del 21,59%, rispetto ai 2,69 miliardi della vigilia; mentre i contratti si sono attestati a 213.587, rispetto ai 287.055 precedenti.

Tra i 224 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 141, mentre 71 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 12 azioni.

In luce sul listino milanese i comparti Banche (+1,62%), Chimico (+1,55%) e Vendite al dettaglio (+1,30%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo le banche, quali Unicredit (+2,87%), Banco BPM (+2,34%) e, nel risparmio gestito, Azimut (+2,15%). Bene nel lusso, Moncler (+2,06%). Per contro, le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Ferragamo, -0,89%.

Sottotono Exor che mostra una limatura dello 0,67%, invece Fiat vola di oltre l'1%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Banca Ifis (+3,37%), Fincantieri (+3,37%), Rai Way (+2,88%) e Credem (+2,86%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Mondadori, che ha terminato le contrattazioni a -5,36%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.