Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 23 Novembre 2017, ore 08.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Bankitalia, aumenta velocità smaltimento sofferenze

Economia ·
(Teleborsa) - Nel 2016, il tasso di recupero medio delle sofferenze si è attestato al 34% rispetto al 35% nel 2015 e al 34% nel 2014.

E' quanto emerge dalla Nota di stabilità finanziaria di Bankitalia in cui si evidenzia che la "lieve riduzione ha riflesso il significativo incremento della quota delle cessioni", caratterizzate da tassi di recupero che si mantengono notevolmente inferiori rispetto a quelli conseguibili attraverso le procedure ordinarie. Per contro, "è aumentato il recupero medio ottenuto tramite cessioni sul mercato", al 23% contro 20% nel 2015.

Via Nazionale rileva che prosegue il graduale incremento della velocità di smaltimento delle sofferenze. La quota di posizioni chiuse entro un anno dall'ingresso a sofferenza, scesa sino a un minimo del 20% nel 2012, è risalita al 38% per le posizioni aperte nel 2015. In termini di importi, il rapporto fra l'ammontare delle sofferenze chiuse in ciascun anno e lo stock esistente all'inizio del periodo, che aveva toccato il minimo nel 2013 (6%), nell'ultimo triennio è stato sempre superiore all'8%, attestandosi al di sopra del 9% nel 2016.

Sempre nel 2016, il controvalore delle posizioni chiuse ha raggiunto il massimo dal 2006 (17 miliardi, contro i 13 del 2015), principalmente per effetto dell'aumento delle cessioni sul mercato. Tale valore rimane inferiore a quello dei nuovi ingressi in sofferenza, ma la differenza si è più che dimezzata nell'ultimo triennio. Il numero delle posizioni chiuse è stato superiore a quello delle posizioni aperte.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.