Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Giovedì 23 Novembre 2017, ore 08.25
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cattolica Assicurazioni dimezza l'utile netto

I dati al 30 settembre 2017 confermano la solidità patrimoniale del Gruppo con un patrimonio netto consolidato pari a 2.077 milioni di euro

Economia, Finanza ·
(Teleborsa) - I primi nove mesi dell’anno di Cattolica Assicurazioni hanno evidenziato un utile netto consolidato di 30 milioni di euro (-46,4% rispetto al 30 settembre 2016) e un utile netto di Gruppo pari a 21 milioni di euro (-53,3%). Il risultato netto tiene conto degli impatti economici di natura non ricorrente derivanti dall'applicazione delle nuove procedure di impairment test, per un totale di 67 milioni di euro (di cui euro 66 milioni quota Gruppo) già contabilizzate nella prima metà dell’anno.

La raccolta premi complessiva del lavoro diretto ed indiretto danni e vita ha raggiunto i 3.669 milioni di euro, in crescita del 5,1% rispetto ai 3.493 milioni a fine settembre 2016.

I dati al 30 settembre 2017 confermano la solidità patrimoniale del Gruppo con un patrimonio netto consolidato pari a 2.077 milioni di euro (2.114 milioni di euro al 31 dicembre 2016).

L’indice Solvency II del Gruppo è pari a 185%. Il ratio e` calcolato secondo la Standard Formula con utilizzo degli Undertaking Specific Parameters (USP) autorizzati dall’Organo di Vigilanza come comunicato in data 23 maggio 2017.

Dopo le svalutazioni apportate nel semestre con la finalità di adeguare i modelli valutativi del Gruppo all’approccio Solvency II, in linea con i principi di massima prudenza, si confermano gli andamenti industriali previsti per l’esercizio in corso, al netto degli eventi atmosferici che hanno caratterizzato il terzo trimestre e nonostante il perdurare della forte competitività sui prezzi nei rami danni nonché gli impatti sulla nuova produzione vita, prevalentemente collegati alla situazione della Banca Popolare di Vicenza.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.