Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 13 Dicembre 2017, ore 08.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Il petrolio torna a correre in attesa dell'OPEC. Invariati i pozzi attivi negli USA

Economia ·
(Teleborsa) - Tornano a correre le quotazione del petrolio dopo la pausa di riflessione della vigilia.

In questo momento il West Texas Intermediate (WTI) sta guadagnando 1,30 dollari a 56,66 dollari al barile mentre il Brent avanza di 1,41 dollari a 62,77 dollari al barile.

Ad infiammare le quotazioni la attese secondo cui l'OPEC, in occasione del meeting di fine mese, deciderà di estendere i tagli alla produzione.

Intanto oggi Baker Hughes ha segnalato che questa settimana il numero di pozzi di petrolio attivi negli Stati Uniti non ha subito variazioni, rimanendo a quota 738, dopo il balzo della scorsa ottava, quando erano stati attivati 8 pozzi.

I pozzi di petrolio e gas sono aumentati invece di 8 unità a quota 915.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.