Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 12 Dicembre 2017, ore 03.53
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

MPS, Barbagallo (Bankitalia): nel 2010 ripetuti richiami a rafforzare il capitale

Bankitalia ha rivelato che la maggior parte dei crediti deteriorati di MPS è nel Centro-Italia

Economia ·
(Teleborsa) - Nel 2010 la Banca d'Italia ha formulato "ripetuti richiami" a MPS affinché effettuasse un rafforzamento patrimoniale "adeguato all'esigenza di tenere conto, tra l'altro, dell'esposizione al rischio sovrano e degli esercizi di stress da condurre a livello europeo". Lo ha detto il responsabile della vigilanza di Bankitalia, Carmelo Barbagallo, nel corso di un'audizione davanti alla Commissione di inchiesta sulle banche.

"A fronte dei richiami della Vigilanza, MPS nel luglio 2011 porta a termine un'operazione di rafforzamento della componente di migliore qualità del patrimonio per circa 3 miliardi, di cui 2 miliardi tramite un aumento di capitale per cassa. Quest'ultimo viene sottoscritto pro-quota dalla Fondazione, che ristruttura la propria posizione finanziaria", ha spiegato Barbagallo.

Bankitalia ha poi rivelato che la maggior parte dei crediti deteriorati di MPS è nel Centro-Italia: su 45 miliardi, ben 16 miliardi sono nel Centro-Italia.

"I dati disponibili non mostrano un contributo decisivo di Banca Antonveneta agli NPL di MPS", ha specificato Barbagallo.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.