Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Mercoledì 13 Dicembre 2017, ore 23.23
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tabacco, accordo tra Coldiretti e Philips Morris

L'intesa "prevede un investimento di circa 80 milioni per l'anno commerciale 2018-19"

Economia ·
(Teleborsa) - Stretto un accordo di collaborazione tra Philip Morris Italia e la Coldiretti "per l'acquisto dei migliori tabacchi in foglia coltivati in Italia per l'anno commerciale 2018-2019".

L'intesa "prevede un investimento di circa 80 milioni per l'anno commerciale 2018-19, con un obiettivo di collaborazione fino all'anno 2020-2021 con l'intento di migliorare la qualità, l'efficienza produttiva e la competitività del tabacco italiano e assicurando la stabilità del settore dove operano circa tremila aziende agricole che offrono 50mila posti di lavoro".

"Con questo accordo - afferma il presidente e amministratore delegato di Philip Morris Italia, Eugenio Sidoli - proseguiamo una partnership strategica con Coldiretti, caratterizzata dal comune obiettivo di garantire sostenibilità e stabilità alla tabacchicoltura italiana, valorizzando il lavoro e l'esperienza dei coltivatori italiani".

"Con il rapporto diretto tra le imprese agricole e l'industria - sottolinea il presidente della Coldiretti, Roberto Moncalvo - si tagliano intermediazioni e inefficienze in una collaborazione di filiera per assicurare trasparenza e garantire un giusto reddito agli agricoltori. L'Italia e' il primo produttore europeo di tabacco, che è presente soprattutto in Campania, Veneto, Umbria, Toscana e Lazio".

La partnership tra Philip Morris Italia e Coldiretti "ha generato oltre 600 milioni di euro a partire dal 2010 e prosegue per il 2018-2019 a seguito dell'estensione del Verbale d'intesa programmatica per la valorizzazione della tabacchicoltura in Italia, siglato con il ministero delle politiche agricole il 24 luglio 2015".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.