Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 22 Febbraio 2020, ore 05.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Crollo Bitcoin dopo maxi furto da 500 milioni dollari. Deutsche Bank: state alla larga da criptovalute

La banca tedesca: chi investe in questi strumenti corre il rischio di perdere tutto

Economia ·
(Teleborsa) - L'inizio di settimana è in calo per il Bitcoin: la criptovaluta scende a 11.153 dollari con una flessione di oltre 4 punti percentuali, complice la notizia, diffusa la scorsa settimana, che a Tokyo, la piattaforma di scambio Coincheck, ha denunciato di essere stata attaccata da hacker che hanno rubato circa 530 milioni di dollari di NEM, una criptovaluta, diffusa in Giappone.

A pesare sulle quotazioni contribuiscono anche le dichiarazioni rilasciate da Markus Mueller, Global Head of Investment di Deutsche Bank Wealth Mangement. Mueller, durante un'intervista a Bloomberg, ha affermato che l'istituto tedesco raccomanda di stare alla larga da Bitcoin e criptovalute in generale. "Non lo consigliamo, è solo per investitori che investono speculativamente - ha detto - spiegando che il problema è la mancanza di alcuni protocolli di sicurezza - . Per chi investe in questi strumenti, esiste un rischio realistico di perdita totale".

L'allarme della banca tedesca si unisce a quello dell'FMI che di recente ha messo in guardia dalle criptovalute spiegando che presentano rischi importanti e quindi "sarebbe necessario che i regolatori vigilassero attentamente per evitare che questi rischi si materializzino".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.