Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 20 Luglio 2018, ore 08.46
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Si tornerà a volare negli aeroporti del Kurdistan

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - I voli internazionali da e per gli aeroporti della regione autonoma del Kurdistan iracheno riprenderanno prima del 21 marzo. Ne dà notizia l’agenzia Nova, riprendendo le dichiarazioni del primo ministro Haider al Abadi, il quale si è incontrato con il presidente della Coalizione curda per la democrazia e la giustizia, Barham Salih.

Oggetto dell’incontro tra i due leader, i criteri e le modalità per risolvere i problemi tra la regione del Kurdistan e Baghdad.

In una nota ufficiale, viene confermato che "i voli internazionali dagli aeroporti di Erbil e Sulaymaniya riprenderanno prima del Nawroz”, la ricorrenza che celebra il nuovo anno persiano proprio il 21 marzo. Il blocco per i voli internazionali negli aeroporti curdi era stato imposto dalle autorità federali all'indomani del referendum per l'indipendenza della regione del 25 settembre 2017.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.