Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 22 Settembre 2018, ore 01.04
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ocse, introdurre la patrimoniale per ridurre le diseguaglianze

La ricchezza si concentra nelle classi più elevate della società: il 43% in mano al 10% più ricco

Economia ·
(Teleborsa) - Negli ultimi 10 anni di crisi l'Italia è tra i Paesi in cui sono cresciute più le diseguaglianze sociali. Lo rivela l'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), evidenziando come il 43% della ricchezza è riservato al 10% più ricco della popolazione.

Secondo l'Istituto con sede a Parigi uno dei modi per ridurre il gap sarebbe l'introduzione della tassa patrimoniale.

Esaminandone l'utilizzo nei Paesi membri, i risultati indicano che la necessità di adottare "una tassa sulla ricchezza netta" è minima nei Paesi dove sono applicate su larga scala le tasse sui redditi e sui capitali personali e dove le tasse di successione sono ben disegnate.

Al contrario potrebbe funzionare dove la tassa di successione non esiste e dove le imposte sui redditi sono particolarmente basse.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.