Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Lunedì 23 Aprile 2018, ore 07.47
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Senza direzione Milano e gli altri mercati europei

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che avvia la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 23.326 punti

Finanza, Commento ·
(Teleborsa) - Si muove all'insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee nonostante il finale positivo di Tokyo e Wall Street. Gli investitori guardano con attenzione al braccio di ferro USA-Russia sulla Siria.

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, a 1,232. Nessuna variazione significativa per l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.336,9 dollari l'oncia. Lieve calo del petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 66,9 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a 130 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all'1,81%.

Nello scenario borsistico europeo Francoforte avanza dello 0,30%, piatta Londra, senza spunti Parigi, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi.

Sostanzialmente stabile Piazza Affari, che avvia la sessione sui livelli della vigilia, con il FTSE MIB a 23.326 punti.

Si distinguono a Piazza Affari i settori Costruzioni (+0,57%), Automotive (+0,48%) e Beni e servizi per l'industria (+0,43%). Male Telecomunicazioni (-0,44%) e Immobiliare (-0,44%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo CNH Industrial (+1,45%), Fiat Chrysler (+0,78%), Exor (+0,67%) e Buzzi Unicem (+0,59%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su Azimut -1,58%. Piccola perdita per Telecom Italia, che scambia con un -0,74%. Tentenna Recordati, che cede lo 0,64%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Mutuionline (+2,12%), Aeroporto di Bologna (+1,14%), Credito Valtellinese (+1,13%) e Cementir (+1,12%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Rai Way -1,32%. Sostanzialmente debole Beni Stabili, che registra una flessione dello 0,84% all'indomani del via libera dei soci al bilancio 2017. Si muove sotto la parità SOL, evidenziando un decremento dello 0,73%. Contrazione moderata per Banca Farmafactoring, che soffre un calo dello 0,55%.

Sul listino completo soffre la S.S. Lazio -7,35% dopo l'eliminazione dall'Europa League.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.