Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 26 Settembre 2018, ore 14.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Vinitaly, la produzione vinicola italiana è la prima al mondo

Nel 2017 l’Italia ha mantenuto il primato produttivo internazionale

Agroalimentare, Economia ·
(Teleborsa) - La struttura produttiva vinicola italiana si conferma tra le eccellenze del nostro Paese. Lo confermano i dati Ismea (Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare), rivelati in corrispondenza dell'inizio di Vinitaly, l'annuale rassegna dedicata al settore enogastronomico al via domenica 15 aprile alla Fiera di Verona.

Seppur reduci da un'annata caratterizzata da molteplici eventi climatci avversi, le 310 mila aziende agricole e le 46 mila aziende vinificatrici hanno prodotto nel 2017 ben 42,5 milioni di ettolitri, piazzandosi prima dei principali competitor, Francia e Spagna.

Viene segnalato un aumento delle produzioni certificate: 526 i riconoscimenti Igp e Dop, a conferma delle enormi potenzialità del Made in Italy. Da sottolineare le basse percentuali nel sud Italia, sintomo - sottolinea Ismea - di capacità ancora maggiori ma non espresse al meglio.

Per quanto riguarda il dato sull'export, il Belpaese si posiziona al secondo posto sia per flussi, alle spalle della Francia, che per quantitativi esportati, dove primeggia la Spagna.

Fatturato record nel 2017, con 6 miliardi (+6% dal 2016)
e 21,5 milioni di ettolitri esportati, con gli spumanti a fare da traino al settore. L'Italia risulta primo paese esportatore in USA, Germania, Regno Unito, Svizzera e Canada. Mercato in aumento anche verso Oriente, con il volume d'affari verso i Paesi extra-UE in crescita dal 45% al 49% in valore e dal 27% al 34% in quantità.

Il settore vinicolo ha un peso del 15% sull'intero flusso di export dei prodotti agroalimentari italiani. Il fatturato totale del'industria invece, stimato attorno ai 13 miliardi, corrisponde a circa il 10% dell'intero settore agroalimentare.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.