Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 16 Novembre 2018, ore 21.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Imu-Tasi, prima scadenza. Acconto per 10 miliardi di euro

Entro il prossimo 18 giugno contribuenti italiani chiamati a saldare metà imposta del 2017

Economia ·
(Teleborsa) - Scade tra una settimana esatta, ovvero lunedì 18 giugno, l'appuntamento per saldare la prima rata di IMU e TASI. Grazie alla Legge di Stabilità del 2016 non si sono registrati aumenti delle aliquote, che per l'IMU vengono decise dai singoli comuni. Il flusso totale di denaro che entrerà nelle casse dello Stato ammonta a più di 10 miliardi di euro.

I contribuenti dovranno versare una quota pari al 50% di quanto pagato di IMU e TASI nel 2017. Sono obbligati al pagamento i cittadini proprietari o titolari di un diritto reale sull'immobile. Come nel 2017, le due imposte non sono dovute sulla prima casa, a meno che non si tratti di immobile di lusso. Per prima casa si intende il luogo dove il dichiarante risulta residente, nonché il luogo di abituale dimora, senza rilevare il numero di case possedute.

Per ciò che riguarda le esenzioni, sono esclusi dal pagamento determinate categorie come militari, membri delle forze di polizia, Vigili del fuoco e prefetti.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.