Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 15 Agosto 2018, ore 03.16
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari in frazionale rialzo

Lieve aumento per la Borsa milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,30% a 21.419 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Valori in leggero rialzo per la Borsa di Milano, mentre il resto di Eurolandia si ferma attorno alla parità. A frenare gli acquisti i rinnovati timori di una guerra commerciale tra USA, Cina e UE. Al centro dell'attenzione il comparto auto dopo le minacce del presidente americano Donald Trump.

Sessione debole per l'Euro / Dollaro USA, che scambia con un calo dello 0,29%. L'oro scende a 1.260,6 dollari l'oncia. Forte rialzo per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mette a segno un guadagno dell'1,67% sui problemi in Libia.

In salita lo spread, che arriva a quota 256 punti base, con un incremento di 9 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 2,89%.

Tra i listini europei fiacca Francoforte, che mostra un piccolo decremento dello 0,29%, giù Londra che scivola dello 0,40%, piatta Parigi -0,05%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,30% a 21.419 punti.

Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 1,97 miliardi di euro, in deciso ribasso (-18,05%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 2,41 miliardi di euro; mentre i contratti si sono attestati a 226.301, rispetto ai precedenti 230.558 ed i volumi scambiati sono passati da 0,67 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,69 miliardi.

Tra i 228 titoli scambiati, i titoli positivi sono stati 86, mentre 123 hanno terminato in calo. Sostanzialmente stabili le restanti 19 azioni.

Tecnologia (+1,77%), automotive (+1,73%) e costruzioni (+1,39%) in buona luce sul listino milanese. Tra i peggiori della lista di Piazza Affari i comparti telecomunicazioni (-2,36%), chimico (-1,21%) e bancario (-0,87%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, svetta Fiat Chrysler che segna un importante progresso del 2,81% grazie alle previsioni di una crescita della redditività a doppia cifra in America Latina nei prossimi cinque anni. Vola STMicroelectronics, con una marcata risalita del 2,21%. Brilla Buzzi Unicem, con un forte incremento (+2,13%). Ben comprata UnipolSai, che segna un forte rialzo dell'1,77%. Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Telecom Italia -2,89%. Seduta drammatica per Banco BPM, che crolla del 2,58%. Sensibili perdite per Leonardo, in calo del 2,02%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Ascopiave (+2,88%), Datalogic (+2,85%), Enav (+1,67%) e Hera (+1,59%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Banca Ifis, che ha terminato le contrattazioni con un -3,93%. In apnea Biesse, che arretra del 3,42%. Tonfo di Banca MPS, che mostra una caduta del 2,93%. Lettera su SOL, che registra un importante calo del 2,24%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.