Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 18 Agosto 2018, ore 16.38
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Anas, effetto estate sulla mobilità di luglio

L'Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha registrato una crescita dell’8%

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Con l'estate aumenta il traffico sulla rete stradale e autostradale di oltre 26 mila km gestita da Anas (società del Gruppo FS Italiane). L'Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha infatti registrato una crescita dell’8%. Diminuisce invece del 2% il traffico rispetto al luglio 2017.

Scomponendo le percentuali all'interno delle macro-aree, i dati di traffico dei veicoli totali sono così distribuiti: rispetto a giugno 2018, luglio registra una crescita al Nord del 3%, al Centro del 5% e in Sardegna del 7%. Spiccano il Sud con un +12% e la Sicilia con un +14%.

Il confronto con luglio 2017 mostra invece una flessione su quasi tutto il territorio: -2% al Nord, -3% al Centro e in Sicilia, -1% al Sud. Resta stabile la Sardegna.

Cresce il segmento dei veicoli pesanti sia rispetto a giugno 2018 (+3,2%) che a luglio 2017 (+1,4%). Nell'ambito delle macro aree, il confronto con il mese precedente rileva al Nord e in Sicilia un +3%, al Centro un +2%, al Sud e in Sardegna un +4%, mentre luglio 2017 al Nord un +1%, al Centro un +2%, al Sud e in Sardegna un +3%. Unica flessione, la Sicilia con un -3%.

Gli spostamenti su media e lunga percorrenza e quelli a carattere locale verso i luoghi delle vacanze al mare e in montagna, entrati nel vivo a luglio, hanno generato significativi incrementi di traffico medio su importanti tratte stradali al Sud rispetto al mese di giugno: la A2 “Autostrada del Mediterraneo” infatti raggiunge un +27% nei giorni feriali con punte di oltre il 50% nei giorni festivi e prefestivi; altrettanto importante la crescita registrata in Calabria lungo la strada statale 534 “di Cammarata e degli Stombi” (+42% sul traffico medio feriale e +69% nei giorni festivi) e in Sicilia lungo la strada statale 640 “degli Scrittori” (+21% nei giorni feriali e +30% nei giorni festivi).

Inoltre, sempre la SS534 in Calabria che la SS640 in Sicilia registrano un sensibile aumento del traffico medio a paragone con luglio 2017 rispettivamente del 10,5%, e del 5,2% dovuto anche all’apertura al traffico di tratti di nuova costruzione.

Il massimo volume giornaliero è stato rilevato sempre sul Grande Raccordo Anulare di Roma venerdì 27 luglio con un passaggio di 166.072 veicoli.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.