Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 25 Settembre 2018, ore 09.07
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee con il segno meno. Pesa la Turchia

In rosso il listino milanese, con il FTSE MIB che accusa una discesa dell'1,48%

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Seduta nera per le piazze del Vecchio Continente, preoccupate per l'economia turca ma soprattutto per la crisi della lira turca nonostante le rassicurazioni di Erdogan. La Borsa di Istanbul sta cedendo oltre il 4%.

Negativo l'Euro / Dollaro USA, in flessione dell'1,01%. L'Oro è in calo (-1%) e si attesta su 1.199,1 dollari l'oncia. indietreggia il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scende a 67,34 dollari per barile.

In salita lo spread, che arriva a quota 279 punti base, con un incremento di 13 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,08%.

Tra i listini europei contrazione moderata per Francoforte, che soffre un calo dello 0,68%, sotto pressione Londra, con un forte ribasso dello 0,97%, sottotono Parigi che mostra una limatura dello 0,24%. In forte calo Madrid -1,24% e Lisbona -1,75%.

Segno meno per il listino milanese, con il FTSE MIB che accusa una discesa dell'1,48%, continuando sulla scia ribassista rappresentata da quattro cali consecutivi, in essere da mercoledì scorso.

Forte nervosismo e perdite generalizzate a Milano su tutti i settori, senza esclusione alcuna. Nella parte bassa della classifica di Piazza Affari, sensibili ribassi si manifestano nei comparti bancario (-3,76%) per l'esposizione verso la Turchia, telecomunicazioni (-1,83%) e costruzioni (-1,70%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Azimut (+1,43%), Moncler (+1,40%), Ferrari (+0,71%) e Unipol (+0,60%). Le più forti vendite, invece, si manifestano ancora su Unicredit, che prosegue le contrattazioni con un -5,11% sul peso della Turchia. Seduta drammatica per Banco BPM, che crolla del 4,26%. Sensibili perdite per Mediobanca, in calo del 4,25%. In apnea UBI Banca, che arretra del 4,04%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Tamburi (+1,12%), Aeroporto di Bologna (+0,93%), Enav (+0,55%) e Zignago Vetro (+0,51%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su OVS, che prosegue le contrattazioni con un -4,89%. Tonfo di Banca MPS, che mostra una caduta del 4,84%. Lettera su Fincantieri, che registra un importante calo del 4,06%. Affonda Anima Holding, con un ribasso del 3,36%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.