Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 26 Settembre 2018, ore 16.18
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ancora terremoto in Molise: 2 nuove violente scosse nella zona di Campobasso avvertite in buona parte del Centro Italia

Magnitudo 5.2 e 4.5 con epicentro Montecilfone lo stesso del sisma del 14 agosto. Gente nelle strade, case lesionate, malori ma nessun ferito.

Ambiente, Economia ·
(Teleborsa) - La prima nuova violenta scossa di magnitudo 5,2 ha colpito alle 20,19 l'Abruzzo con epicentro a Montecilfone, in provincia di Campobasso, con una profondità di 9 Km. Lo stesso della scossa del 14 agosto. Alle 22,22 una violenta replica di 4.5 gradi scala Richter. La prima scossa di stasera 16 agosto è stata più violenta di quella di 48 ore fa. Il terremoto è stato avvertito pressoché in tutto il Molise, in Campania fino a Napoli e anche a Roma. Praticamente in buona parte del centro Italia.

Gli abitanti delle zone interessate si sono tutti riversati in strada dove molto probabilmente trascorreranno tutta la notte. Si registrano finora limitati danni agli edifici ma, per il momento, non si hanno notizie di feriti. Solo molta paura che ha provocato numerosi malori, soprattutto tra gli anziani. Secondo una prima valutazione del Presidente dell'INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Carlo Doglioni, si tratta di un proseguimento del "fenomeno" che si è generato due giorni fa.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.