Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 25 Settembre 2018, ore 03.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Milleproroghe, la Camera dice sì alla fiducia

A Montecitorio 329 voti a favore 220 contrari 4 astenuti e 21 consensi in meno rispetto al 6 giugno quando a Montecitorio ci fu la prima fiducia per l'Esecutivo

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Via libera alla fiducia sul Milleproroghe. La Camera ha detto sì alla fiducia con 329 voti a favore, 220 contrari e quattro astenuti.

Si tratta della prima fiducia ottenuta dal Governo Conte che è arrivata dopo varie proteste dell'Aula a Montecitorio. Ieri 12 settembre, infatti, i deputati del PD hanno deciso di occupare la Camera e alcuni parlamentari Dem si sono seduti anche sui banchi destinati al Governo. La querelle è nata contro la legittimità dell'atto. La fiducia infatti è stata autorizzata dal Consiglio dei Ministri del 24 luglio. Dunque prima che il decreto fosse firmato dal Presidente della Repubblica e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Tra i temi su cui si sono infervorati gli animi quello dei vaccini. Nel testo, dopo vari tira e molla, è passata l'autocertificazione per l'ammissione a scuola dei bambini.

Altro punto dolente del decreto, le periferie. La norma prevede, infatti, il taglio di oltre un milione di euro di finanziamenti. Il Premier Conte ha promesso un intervento correttivo a breve.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.