Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 21 Ottobre 2018, ore 11.10
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street in profondo rosso

Pesano i super Treasury, la guerra dei dazi e la cautela in vista della nuova stagione delle trimestrali

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Wall Street taglia il traguardo della metà seduta in profondo rosso zavorrata, ancora una volta, dal balzo dei rendimenti dei Treasury decennali.

Ad alimentare la fuga degli investitori dai titoli di Stato a americani le sempre maggiori attese per un nuovo taglio dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve a dicembre. Attese confermate oggi dal dato sui prezzi alla produzione, cresciuti come da consensus degli analisti.

Sempre dal fronte macroeconomico USA
, sono risultate in calo le richieste di mutui settimanali.

Non aiutano i rinnovati timori per le ripercussioni della guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina. Ieri il Fondo Monetario Internazionale ha tagliato le stime sulla crescita dell'economia globale per il 2018 e 2019 dicendo chiaramente che i "danni" delle dispute commerciali tra le due potenze saranno visibili il prossimo anno.

Da rilevare, infine, la cautela in vista della nuova stagione delle trimestrali.

Il Dow Jones sta cedendo l'1,63% a 25.999,51 punti; sulla stessa linea, lo S&P-500 crolla dell'1,68%, scendendo fino a 2.832,09 punti. Pessimo il Nasdaq 100 (-2,34%), come l'S&P 100 (-1,7%).

Nell'S&P 500, non si salva alcun comparto. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori informatica (-2,70%), beni industriali (-2,18%) e beni di consumo secondari (-2,00%).

Unica tra le Blue Chip del Dow Jones a riportare un sensibile aumento è Home Depot (+0,57%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Nike, che ottiene -4,91%.

Vendite a piene mani su Boeing, che soffre un decremento del 3,49%.

Pessima performance per Visa, che registra un ribasso del 3,35%.

Sessione nera per Microsoft, che lascia sul tappeto una perdita del 3,27%.

Tra i protagonisti del Nasdaq 100, Vodafone (+2,66%), Dollar Tree (+1,83%), Dentsply Sirona (+1,26%) e Seagate Technology (+1,25%). Le peggiori performance, invece, si registrano su Align Technology, che ottiene -5,72%.

In caduta libera Workday, che affonda del 5,51%.

Pesante Intuit, che segna una discesa di ben -5,4 punti percentuali.

Seduta drammatica per Fastenal, che crolla del 5,30%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.