Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 16 Ottobre 2018, ore 21.36
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

"Shipping and the Law": a Napoli armatori da tutto il mondo a confronto

Il 15 e il 16 ottobre la nona edizione. Alla due giorni di convegno parteciperà anche il Presidente della Camera Fico

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - "Il futuro è adesso". E' questo il tema su cui si confronteranno a Napoli, il 15 e 16 ottobre, gli armatori di tutto il mondo e i vertici delle associazioni internazionali della categoria, in occasione della nona edizione di "Shipping and the Law", la due giorni di convegno organizzata dall'avvocato marittimista Francesco Saverio Lauro che, all'apertura, vedrà anche l'intervento del presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico.

Al centro del dibattito di quest'anno l'accelerazione e le sfide poste ai traffici marittimi dal tumultuoso sviluppo di tecnologie avveniristiche e le sempre più stringenti regole internazionali sulle emissioni delle navi, che chiamano gli armatori a nuove sfide e investimenti. Si discuterà anche della reperibilità di prodotti petroliferi che rientrino nei nuovi limiti stabiliti dell'Organizzazione marittima internazionale, che richiederanno combustibili che soddisfino le nuove stringenti regole, e dell'introduzione di innovazioni tecnologiche di avanguardia.

Si farà anche il punto sulle problematiche connesse al rapido farsi strada della digitalizzazione e a un ricorso all'automazione sempre piu' spinto, mentre nuove pressioni arrivano da più parti: dai cambiamenti radicali nella situazione geopolitica internazionale, dalle guerre commerciali, dal neoprotezionismo e dal loro influsso sui traffici marittimi e sui futuri investimenti e, infine, dalla crisi del multilateralismo con le possibili ricadute sul World Trade Organization (WTO) e sulle agenzie facenti capo all'ONU.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.