Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 17 Dicembre 2018, ore 01.58
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee in rosso. Spread in altalena

Oggi l’ultimatum di Bruxelles sulla manovra italiana

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - I principali listini azionari europei tagliano il traguardo di metà seduta confermando la debolezza dell'avvio. L'Italia ha risposto alla lettera dell'Ue ribadendo le cifre sulla manovra. Oggi dovrebbe arrivare il giudizio della Commissione europea sulla legge di bilancio. Verso fine settimana è atteso il giudizio di Standard & Poor's.

Sul mercato Forex, poco mosso il cross Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,148. L'Oro continua la sessione in rialzo e avanza a quota 1.234,3 dollari l'oncia. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 68,37 dollari per barile, in calo dell'1,43%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 301 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,44%.

Nello scenario borsistico europeo in caduta libera Francoforte, che affonda dell'1,85%. Vendite su Londra -0,84% e Parigi -1,27%. Prevale la cautela a Piazza Affari, con il FTSE MIB che continua la seduta con un leggero calo dello 0,60%.

In buona evidenza a Milano il comparto media, con un +0,79% sul precedente. Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori alimentare (-1,98%), costruzioni (-1,72%) e vendite al dettaglio (-1,63%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Mediaset (+2,96%), Luxottica (+1,69%) all'indomani dei conti trimestrali. Schivano le vendite anche Atlantia (+0,94%) ed Enel (+0,59%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -5,07%.

Nel lusso, giù Moncler, che segna una discesa di 3,31 punti percentuali.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Piaggio (+2,42%) che ha alzato il velo sui conti dei primi nove mesi. De' Longhi (+1,60%) festeggia la promozione di Mediobanca.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.