Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 21 Novembre 2018, ore 07.43
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

In rosso l'azionario europeo. Giù anche Piazza Affari

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee. Continua a navigare sull'onda dell'incertezza Wall Street, con lo S&P-500, che riporta un cauto -0,04%.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,142. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,20%. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 61,18 dollari per barile, in calo dello 0,79%.

Avanza di poco lo spread, che si porta a 294 punti base, evidenziando un aumento di 4 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari al 3,39%.

Tra le principali Borse europee sostanzialmente debole Francoforte, che registra una flessione dello 0,45%, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,33%, e poco mosso Parigi, che mostra un -0,13%.

Sessione debole per il listino milanese, che termina con un calo dello 0,57% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, in lieve calo il FTSE Italia All-Share, che archivia la giornata sotto la parità a 21.389 punti. In frazionale calo il FTSE Italia Mid Cap (-0,61%); senza direzione il FTSE Italia Star (-0,11%).

Il controvalore odierno degli scambi in Borsa di Milano resta attorno ai livelli della vigilia: dai dati di chiusura, risulta infatti che il controvalore totale è stato pari a 2,03 miliardi di euro, con una variazione dell'1,29%, rispetto ai precedenti 2,06 miliardi; i contratti si sono attestati a 260.894, rispetto ai precedenti 241.183.

221 sono le azioni scambiate: tra queste, 124 titoli hanno chiuso in rosso, mentre 85 azioni hanno terminato in territorio positivo. Invariate le altre 12 azioni del listino milanese.

Risultato positivo a Piazza Affari per i settori telecomunicazioni (+1,01%), vendite al dettaglio (+0,59%) e assicurativo (+0,42%). Nella parte bassa della classifica di Milano, sensibili ribassi si sono manifestati nei comparti viaggi e intrattenimento (-1,87%), bancario (-1,67%) e media (-1,55%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Banco BPM (+2,98%), Fineco (+2,60%), Poste Italiane (+2,09%) e Azimut (+1,74%). Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Unicredit, che ha terminato le contrattazioni a -3,81%.

Sessione nera per Mediaset, che lascia sul tappeto una perdita del 3,64%.

In caduta libera Ferragamo, che affonda del 2,71%.

Pesante Pirelli, che segna una discesa di ben -2,22 punti percentuali.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Zignago Vetro (+3,28%), Danieli (+2,66%), Fincantieri (+2,56%) e Banca MPS (+2,37%). I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Tod's, che ha archiviato la seduta a -10,88%.

Seduta drammatica per Maire Tecnimont, che crolla del 7,75%.

Sensibili perdite per Juventus, in calo del 6,09%.

In apnea Banca Ifis, che arretra del 4,33%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.