Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 19 Giugno 2019, ore 04.40
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Effetto Apple sulle borse europee. A Milano giù i titoli del lusso

La società di Cupertino vittima del rallentamento cinese

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Pioggia di vendite sui principali mercati del Vecchio Continente dopo l'annuncio di Apple che ha abbassato le stime sul fatturato del primo trimestre dell'anno. Anche Piazza Affari è oggetto di vendite, dove il focus degli addetti ai lavori resta concentrato sulle prossime mosse di Banca Carige commissariata dalla BCE.

Intanto la volatilità e l'incertezza che regnano sui mercati, sta premiando yen e oro, considerati beni rifugio. Sul mercato Forex, poco mosso l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,135. In aumento l'oro, che mostra un rialzo dello 0,26%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 46,46 dollari per barile.

Pesante l'aumento dello spread, che si attesta a +266 punti base, con un deciso aumento di 15 punti base, mentre il BTP con scadenza 10 anni riporta un rendimento del 2,84%.

Tra i mercati del Vecchio Continente preda dei venditori Francoforte, con un decremento dell'1,21%. Giornata fiacca anche per Londra, che segna un calo dello 0,28%. Vendite su Parigi, che soffre un calo dell'1,17%. Il listino milanese continua la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,63%.

telecomunicazioni (+1,64%), alimentare (+0,74%) e petrolio (+0,45%) in buona luce sul listino milanese. Nel listino, i settori tecnologia (-8,01%), beni per la casa (-2,07%) e automotive (-1,56%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza Juventus (+3,33%), Telecom Italia (+1,80%), Unipol (+1,56%) e UnipolSai (+1,39%). Le più forti vendite, invece, si manifestano su STMicroelectronics, che prosegue le contrattazioni a -9,19%.

In caduta libera Moncler, che affonda del 3,88%.

Pesante Pirelli, che segna una discesa di ben -2,52 punti percentuali.

Seduta drammatica per Prysmian, che crolla del 2,49%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Banca Ifis (+4,08%), Ascopiave (+3,07%), FILA (+2,98%) e Biesse (+2,83%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Reply, che continua la seduta con -3,53%.

Sensibili perdite per Cerved Group, in calo del 2,45%.

In apnea Banca MPS, che arretra del 2,03%.

Vendite su Technogym, che registra un ribasso dell'1,88%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.