Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 19 Luglio 2019, ore 03.53
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scuola, Dl semplificazioni: Anief chiede mobilità straordinaria per personale docente di ruolo

Economia ·
(Teleborsa) - Uno dei punti dolenti della scuola è quello della mobilità del personale: per migliorarne l’efficienza, il sindacato della scuola, Anief ha chiesto formalmente il provvedimento di apertura delle operazioni di trasferimento per tutto il personale docente assunto a tempo indeterminato, prescindendo dalla data di immissione in ruolo, attraverso l’adozione di un emendamento ad hoc al disegno di legge n. 989, il cosiddetto “Decreto Semplificazioni”, presentato lunedì scorso alla prima Commissione Affari Costituzionali di Palazzo Madama assieme ad altre 14 richieste di modifica.

Nell'emendamento - spiega il giovane sindacato - si chiede che di aggiungere al comma 2 dell’articolo 10, il seguente periodo all’articolo 1, comma 796 della legge 30 dicembre 2018, n. 145: “Conseguentemente per la a. s. 2019/2020 è prevista una mobilità straordinaria per tutto il personale docente di ruolo, in deroga al vincolo triennale di permanenza nella provincia, di cui all’articolo 399, comma 3, del testo unico di cui al decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297, e successive modificazioni, su tutti i posti vacanti e disponibili”.

Anief ha spiegato che la norma intende riproporre una fase straordinaria semplificando le procedure di mobilità del personale docente a seguito dell’abolizione degli ambiti territoriali, come già previsto dalla legge 107/15, in virtù della loro introduzione e che per realizzare tale modifica non sono nemmeno previsti nuovi oneri a carico dello Stato.

"Quello che si andrebbe a determinare con l’approvazione del nostro emendamento sull'apertura indistinta della mobilità rivolta ai docenti già immessi in ruolo - Marcello Pacifico, Presidente nazionale Anief - è l'inserimento nell'organico delle scuole, in via definitiva, di tanti insegnanti assunti nell'ultimo biennio su ambito territoriale, sino ad oggi privati di certezze sulla loro collocazione".



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.